Il progetto prevede la realizzazione di diversi laboratori pratico-operativi incentrati sulla lettura, la musica, costruzione di piccoli strumenti con uso di legni ed altri materiali, racconti. Rivolto a bambini del centro storico di Sassari che vivono forti situazioni di disagio, il progetto intende contrastare la dispersione scolastica, favorire l’integrazione sociale, migliorare il benessere psico-fisico dei bambini.

DOVE. L’antica Biblioteca francescana di Santa Maria di Betlem rappresenta il luogo privilegiato per promuovere itinerari, strategie laboratoriali  atti a suscitare curiosità e amore per il libro, valorizzare l’arte della musica, per far emergere il bisogno del piacere della lettura e la bellezza dell’ascolto. L’antico suggestivo contesto aiuta a crescere, arricchisce, appassiona, alimenta la fantasia e la creatività perché ha il potere di far entrare i ragazzi nella narrazione e riviverla a proprio piacimento, il tutto attraverso la partecipazione attiva.

COME. Il libro assieme alla musica diventano strumenti che offrono una via privilegiata alla conoscenza di se stessi e degli altri, aiutano a decifrare la realtà, a comprendere meglio i conflitti tra generazioni e a riflettere sul rapporto tra l’uomo, la storia e il mondo circostante e anche tra l’uomo e le sue emozioni. Attraverso la lettura di fiabe, piccole storie musicate dal vivo con strumentisti, e attraverso laboratori creativi e di liuteria si faciliterà la socializzazione, l’attenzione all’ascolto e si svilupperanno capacità manuali.

A CHI. E’ rivolto ai bambini/preadolescenti tra i 5 e i 13 anni del centro storico ma non solo, che verranno coinvolti  in progetti inerenti alla lettura, all’ascolto della musica attraverso laboratori esperienziali. Il progetto ha lo scopo di porre le basi verso una maggiore integrazione sociale. 

DA CHI. Diverse sono le figure professionali che condurranno i laboratori: musicoterapisti, laureati in didattica della musica, docenti di strumenti musicali, liutai ed educatori.

ATTIVITA’ PREVISTE:

Lettura di fiabe e racconti musicali (con musica eseguita dal vivo da diversi strumentisti).

Laboratori propedeutici alla lettura.

Attività di guida all’ascolto partecipato.

Laboratorio di propedeutica musicale, ritmica corporea.

Costruzione di piccoli strumenti a percussione o strumenti musicali attraverso la lavorazione del legno.

Laboratori per aumentare il senso della percezione.

Giochi d’insieme per la socializzazione e l’integrazione.

Conoscenza e uso di strumenti musicali e prime esperienze musicali d’insieme.

Solo partendo dai bambini si riesce attraverso progetti d’insieme a sviluppare la conoscenza delle proprie e altrui emozioni, a controllare, a dare motivazione. Si impara in pratica a gestire le relazioni. Una  didattica del dare la musica  agli altri in qualunque modo serve per rompere la paura dell’altro poiché la musica ha per tutti lo stesso effetto e la musica fa a tutti lo stesso effetto. La lettura e i racconti conducono agli stessi obiettivi.

Se vuoi puoi fare una donazione per permettere di potenziare questo progetto con l’acquisto di ulteriori materiali (libri, strumenti, arredi)

Questo è il conto corrente della APS musicale Dolci Accenti
Codice IBAN
IT87G0306909606100000169830
Intestazione del conto corrente
APS Musicale Dolci Accenti

oppure inquadra questo codice QR e dona attraverso paypal

Causale: libera donazione per progetto “c’era una volt la musica”

per ulteriori informazioni sugli sviluppi del progetto scrivici!

con Easy Green Web Hosting Ecologico noi non inquiniamo.