Cari amici! il primo appuntamento con gli strumenti a pizzico sarà quello tenuto da Calogero Sportato.

Di seguito una breve biografia ma soprattutto segnatevi questa data! 26 marzo 2022 presso biblioteca di Santa maria di Betlem a Sassari

Si è diplomato in chitarra classica, con il massimo dei voti presso l’Istituto Musicale pareggiato «V. Bellini» di Caltanissetta, ed in Liuto presso il dipartimento di Musica antica del Conservatorio «A. Pedrollo» di Vicenza.
Ha affinato la sua tecnica chitarristica seguendo Master internazionali tenute dai maestri: Alirio Diaz, Vladimir Mikulka, Angel Torrisi. Ha seguito diversi corsi di perfezionamento internazionali di liuto e basso continuo, tenuti dai Maestri: A. Damiani, Pedro Memesdorf, Paolo Cherici, Gilbert Bezzina, Terrell Stone, Rolf Lislevand.
Ha al suo attivo, diverse centinaia di concerti tenuti in Italia ed all’estero per i più importanti festival enti ed associazioni concertistiche. Ha collaborato come continuista con diversi ensemble ed orchestre barocche, tra questi: Dolci Accenti, trio Arcadia di Roma e i Barocchisti di Diego Fasolis. Con Auser Musici ha inciso l’inedito di F. Gasperini “Mirena e Florio”. Con l’orchestra barocca La lyra di Anfione ha realizzato, in collaborazione con l’accademia di canto del “Teatro alla Scala” di Milano, “La Cecchina” di N. Piccinni, per la stagione del teatro “Petruzzelli” di Bari.
Diverse sono le incisioni discografiche per le etichette Bongiovanni, Sinphonia, Tactus e Radio nazionali come “Radio due” della Radio Svizzera
Italiana, Radio Romania Internazionale e per la TV di stato rumena.
Intensa è l’attività didattica e concertistica in Italia e all’estero tesa alla divulgazione della musica Italiana del XVI e XVII sec. con copie di strumenti d’epoca. È docente di chitarra presso il liceo Musicale “D.A.Azuni” di Sassari e responsabile dell’organizzazione del Festival Internazionale di musica antica “note senza tempo” a Sassari.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

con Easy Green Web Hosting Ecologico noi non inquiniamo.